Verona Veneziana

Eccoci in città per la visita ai monumenti, palazzi e chiese di Verona Veneziana

Img

Sotto la dominazione veneziana Verona conosce un notevole sviluppo urbanistico,con il diffondersi dello stile rinascimentale. Cominciarono a costruire grandi palazzi nobiliari di rappresentanza e delle nuove, imponenti e monumentali fortificazioni, richieste dalle mutate innovazioni militari.
Artefice di questo rinnovamento architettonico è principalmente Michele Sanmicheli che oltre a ridisegnare lastruttura urbana di Verona, crea le splendide mura bastionate dotandole di porte che sono dei veri e propri capolavori di arte rinascimentale. A queste vanno poi aggiunti i palazzi che disegna per importanti famiglie veronesi e i suoi interventi all’interno delle chiese cittadine.
Sulla sponda sinistra dell’Adige, con la visita alla chiesa di San Giorgio .
La chiesa di San Giorgio, grazie all’impostazione data dall’armoniosa cupola rinascimentale e dallo splendido campImg 2anile, è un fondamentale punto di riferimento nella paesaggio urbano della Verona alla sinistra dell’Adige.
La chiesa sorge nel luogo dove esisteva un luogo di culto già nell’VIII secolo e che venne ampliata con un monastero benedettino nella seconda metà dell’XI secolo. Il nome “braida” deriva dal germanico breit, ampio, largo, entrato nel dialetto veronese ad indicare uno spiazzo, uno slargo, nello specifico l’ampia area libera che si trovava in questo punto nei pressi delle mura cittadine. La chiesa con l’annesso monastero venne più volte rimaneggiata e ampliata nel corso dei secoli. L’attuale costruzione fu iniziata nel 1477 per iniziativa dei monaci veneziani di San Giorgio in Alga. Anche la torre campanaria fu disegnata dal Sanmicheli, che creò così una sorta di collegamento ideale con la torre del Duomo sulla riva destra dell’Adige proprio di fronte a San Giorgio.
Affiancata alla chiesa, sulla sinistra, una casetta risalente al 1791 che sulla facciata reca ancora i segni dei proiettili ricordo degli scontri tra francesi e austriaci che occupavano le opposte rive dell’Adige.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’attuale Cattedrale di Verona sorge in una delle zone più antiche della città, protetta dall’ansa dell’Adige, dove in epoca romana sorgeva probabilmente un edificio termale, ma che forse vedeva già prima della colonizzazione romana, un piccolo insediamento di tribù venete. A partire dal IV secolo, nell’area sorse una cattedrale per accogliere i sempre più numerosi fedeli che la nuova religione andava raccogliendo. Tanti che in breve la struttura non fu più sufficiente e si provvide a edificarne una nuova.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA  OLYMPUS DIGITAL CAMERA    OLYMPUS DIGITAL CAMERA  OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dalla Chiesa di San Giorgio si può vedere Castel San Pietro che sorge su uno dei luoghi più antichi e maggiormente legati alla storia di Verona, la collina a picco sulla città, sulla riva sinistra dell’ansa del fiume Adige. I dominatori che si susseguirono nel governo della città vi costruirono un proprio castello o lo adattarono alle proprie esigenze: gli Scaligeri, i Visconti, i Veneziani, i Francesi, che con le cannonate sparate da Castel San Pietro sedarono le Pasque Veronesi nel 1797 e infine gli Austriaci. Questi ultimi edificarono un massiccio edificio merlato che riprende le forme di un castello medievale, con due tozze torri angolari e una cortina merlata

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La presenza di antiche famiglie nobiliari diede vita a Verona a un certo fermento culturale che si espresse con alcune caratteristiche di originalità e personalità propria.
Da un lato quindi la stessa struttura urbanistica di Verona è un tipico esempio di città governata dalla Repubblica Veneziana, con una piazza delle Erbe, una piazza dei Signori con i palazzi della Ragione, del Consiglio, del Capitano. La Loggia del Consiglio è il primo esempio di architettura rinascimentale in Veneto. Lo stile rinascimentale si prestava bene allo scopo in quanto riprendeva strutture come l’arco a tutto tondo e le decorazioni a medaglioni e candelabro, la Loggia rinascimentale divenne la nuova e prestigiosa sede del consiglio cittadino. L’antico palazzo pubblico venne quindi adibito a tribunale. Ricordano questa sua funzione le cosiddette bocche del leone, sorta di buche delle lettere in pietra in cui era possibile infilare denunce segrete contro chi infrangeva la legge. Ve n’è una su ogni lato, una contro gli usurai, una per chi commerciava la seta fuori dal monopolio veneziano, e una per i contrabbandieri di polvere da sparo. Su ciascun palazzo spiccavano le effigi del leone di San Marco, distrutte dai francesi all’arrivo di Napoleone in Italia. L’unica superstite è quella sul portale di accesso ai palazzi Scaligeri L’itinerario prosegue poi su via Cavour dove è possibile ammirare alcuni dei palazzi più eleganti della Verona Veneziana: palazzo Gobetti, vero e proprio anello di congiunzione tra il gotico veneziano e il nuovo stile, palazzo Pompei e palazzo Canossa, capolavoro del Sanmicheli. A inizio e chiusura del corso porta Borsari e l’Arco dei Gavi, ci ricordano come la ricchezza di reperti storici di epoca romana diedero ad artisti e architetti veronesi una ricca fonte di ispirazione.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...