Incontro con “Medici senza Frontiere”

In 70 paesi diversi sventola la bandiera della Fondazione “Medici Senza Frontiere”.download

L’organizzazione fornisce assistenza medica alle persone che ne hanno bisogno nel mondo, aiuta le popolazioni povere portando acqua, cibo e affetto nella speranza di un futuro migliore.

La fondazionimages (1)e ha ricevuto un importante riconoscimento come il Premio Nobel per la Pace.

Le persone che operano nella Fondazione non sono dalla parte di nessuno, in guerra aiutano solo chi ne ha bisogno. Aiutano popolazioni in guerra come: l’Iraq, il Pakistan, la Siria, il Kurdistan, la Nigeria etc.

I medici prestano soccorso alle popolazioni colpite da epidemie e virus mdownload (2)olto gravi come ad esempio l’ebola. L’ebola si chiama così perché prende il nome dal fiume dove, nel 1976, viene scoperto il virus. Si sospetta che il virus si nasconda nei pipistrelli della frutta dove nei paesi africani vengono macellati e mangiati. I bambini sono le prime vittime di questa malattia, perché hanno poche difese immunitarie e, assumendo poche proteine, sono i più esposti al virus.

Gli operatori umanitari vengono chiamati e mandati nei paesi più sperduti del mondo tra i bambini per aiutarli. Queste persone lasciano il benessere per aiutare gli altri.

Nella fondazione “Medici Senza Frontiere” operano non solo medici, ma anche architetti e ingegneri. Inoltre, di medici ne ne sono di tanti tipi, sono tutti molto utili e indispensabili.

 

DIRITTI UMANI 10 Dicembre 1948


Preambolo

Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo.

Articolo 1

Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione, di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.  Etc.

download (1)

A tutt’oggi i diritti umani vengono violati, nel mondo si contano 51.000 profughi, rifugiati e sfollati.

Il 55% proviene da: Afghanistan, Somalia, Siria, Iraq e Pakistan.

In un altro paese, il Congo, si trovano: platino, oro, argento e coltan (minerale con cui si costruiscono i cellulari). Per l’estrazione di questi minerali vengono sfruttati dei bambini, inoltre, per il coltan (columbite talantite) vengono provocate dell guerre.

 

Alessandro Bellamoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...