Una storia per crescere: dall’idea allo spettacolo

 

UNA STORIA PER CRESCERE:  DALL’IDEA ALLO SPETTACOLO

cic

 

Il percorso:

FASE 1: Le classi V con le classi I inventeranno delle storie a partire dagli stimoli forniti dagli insegnanti e da alcune provocazioni sulla loro esperienza personale.

FASE 2: Le classi I realizzeranno un libricino che raccoglierà tutti i testi prodotti e i disegni più significativi. I libricini verranno poi consegnati a tutti i bambini e i ragazzi che hanno partecipato alla creazione delle storie.

FASE 3: Si istituirà un concorso nel quale i ragazzi di seconda secondaria delle Aosta e delle Fava sceglieranno secondo criteri dati dagli insegnanti le storie (1 o 2) migliori per essere rappresentate.

FASE 4: Le classi I trasformeranno i testi scelti dalle seconde in canovacci adatti alla rappresentazione con i burattini.

FASE 5: Le classi I prepareranno la rappresentazione con i burattini e i teatrini forniti dall’associazione Favolavà.
FASE 6: Le classi V assisteranno allo spettacolo con i burattini.
Articolazione delle attività:

FASE 1:
1. Si dividono i ragazzi in gruppetti di lavoro di 5-7 alunni a discrezione degli insegnanti. A ciascun gruppo viene consegnata un scheda su cui si appunteranno le scelte effettuate dal gruppo nei vari momenti di creazione della storia.
2. Viene consegnato ad ogni ragazzo un cartoncino colorato su cui si chiederà di disegnare l’ambientazione in cui inizierà la storia. I cartoncini saranno poi appesi ad un cartellone, ben in vista per tutti.
3. In ogni gruppo di lavoro, per votazione, i ragazzi sceglieranno un’ambientazione per la propria storia e annoteranno la loro scelta sulla scheda apposita.
4. Si consegnano degli altri cartoncini di colore diverso ad ogni ragazzo e si chiede di disegnare il/i personaggio/i principale/i della storia.
5. Con la stessa procedura, si appendono i cartoncini al cartellone, si vota, si annota la scelta sulla scheda.
6. Idem per i cartoncini con l’antagonista.
Fase 2

1. Si lancia la provocazione ai ragazzi sulla tematica della crescita/passaggio, cercando di rievocare esperienze personali con un disegno che gli altri poi dovranno interpretare (es: mano). Si potrebbe chiedere loro di disegnare se stessi da piccoli e se stessi ora sotto forma di animali; oppure di disegnare un bambino piccolo che si trasforma in un personaggio delle fiabe, in un essere di fantasia, ecc.
2. I disegni vengono condivisi nel piccolo gruppo di lavoro in modo che ciascuno debba spiegare e interpretare il disegno di un altro.
3. Tutti i disegni vengono appesi ad un cartellone.
4. Si consegnano le schede con gli appunti dell’incontro precedente a ciascun gruppo. Si chiede di elaborare una descrizione scritta per ogni personaggio della scheda ed una anche per l’ambientazione prescelta.
5. Utilizzando le carte con le funzioni di Propp (solo le azioni) o eventualmente dei dadi con dei verbi funzionali all’ideazione della storia (ad esempio: trova, cerca, parte, incontra, scopre ecc.) chiedere ad ogni gruppo che peschi (o tiri il dado) 3 azioni. Annoteranno quindi le 3 azioni sulla scheda.
6. Si chiederà infine di inserire almeno uno dei disegni prodotti nella propria scheda, così da avere un riferimento alla tematica del passaggio.
Fase 3

1. Si fornisce ogni gruppo della scheda con gli appunti degli incontri precedenti e tre fogli, ciascuno dedicato ad una macrosequenza: (inizio, sviluppo, conclusione).
2. Si chiede ai ragazzi di trasferire tutti i personaggi e le azioni nelle 3 macrosequenze, compilando prima l’inizio, poi la conclusione, ed infine lo sviluppo.
3. A questo punto dovranno mettere insieme il materiale inventando una storia che possa collegare tutti gli elementi. Possono ovviamente inserirne altri, prendendo spunto anche dal materiale appeso ai cartelloni. Questo momento di condivisione si svolgerà oralmente.
4. Una volta stabilita una trama grossolana, si procederà alla scrittura vera e propria della vicenda.
5. Si procederà infine alla rifinitura della narrazione inserendo dei dialoghi, le descrizioni dei personaggi e degli ambienti già elaborate e quelle degli eventuali nuovi personaggi e/o ambienti inseriti ecc.

diari1

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...