“Young” Incontro con gli autori

In un momento come questo, dove l’economia mondiale si trova in una crisi terribile soprattutto per il grado di disoccupazione giovanile, è fondamentale far capire ai nostri ragazzi quanto sia importante e fondamentale avere degli obiettivi, entusiasmo, apertura mentale e disponibilità a darsi da fare.

La tendenza a mostrare quanto le cose siano difficili è alquanto avvilente per i giovani, quindi abbiamo voluto far vedere loro dei modelli positivi, organizzando un incontro con alcuni giovani veronesi che nel libro ” Young ” hanno raccontato la loro storia.

Questo libro fa parte di una collana ” Excellent booK ” che ha tracciato nel corso degli anni la storia di centinaia realtà culturali istituzionali, imprenditoriali, ma soprattutto ha cercato di raccontare il territorio attraverso le persone

Davanti ad un auditorio gremito formato dagli alunni delle classi seconde e terze delle scuole medie Aosta e Fava,  la curatrice del libro Stefania Carniel ha presentato i protagonisti presenti e l’ editore .photo11

Dopo una breve introduzione dell’editore che ha spiegato perchè ha fortemente creduto in questo libro per dimostrare, contro le opinioni diffuse che i giovani d’oggi sono dei “bamboccioni” e vivono con la loro mamma fino a tarda età, che molti di loro hanno delle idee, passioni, competenze e che  con tenacia hanno costrutito il loro successo.

 

Il primo a prendere la parola è stato Thomas Ducato curatore e speaker della web radio photo12dell’ Università “Fuori aula network”, nonchè nostro formatore per la radio della scuola, quindi conosciutissimo e apprezzato dai nostri alunni . Ha spiegato  come è importante crearsi il lavoro, provando a ragionare su cos’è che ci interessa e cosa siamo capaci di fare. Lui è partito da una passione e nonostante le difficoltà è andato avanti ,raggiungendo grosse soddisfazioni ed ora insegna anche ai ragazzi a fare tutto: gli speaker, gli autori e i tecnici.

 

 

photo10

Poi è stato il turno di Matteo Scolari direttore di Pantheon- Magazine di Verona e Lessinia, con poche parole ha trasmesso ai ragazzi tutta la sua passione e l’amore per il suo lavoro. Con il suo giornale ha cercato di creare una possibilità per sè stesso e per altri , un punto di aggregazione che fosse una scuola di formazione e uno stimolo per i giovani desiderosi di spendersi per il territorio e mettersi alla prova col giornalismo.Il suo messaggio è stato avere sempre fiducia nei propri mezzi e in quelli degli altri e mettersi in testa che ” se puoi sognarlo, puoi farlo”

 

 

photo7 E ultimo , e per i ragazzi il più travolgente , Tommy Kuti, rapper affermato nato in Nigeria e trasferitosi in Italia a due anni. Ha studiato in America e si è laureato in Inghilterra, ma poi è tornato in Italia per dar voce agli immigrati, per far capire  che ci sono ragazzi della seconda generazione che hanno cose da dire, sono creativi e motivati. Con il suo CD ” Wake up” invita tutti i giovani ad avere entusiasmo e voglia di fare, che le loro idee renderanno diversa la società e migliore il mondo. Poi esortato dai ragazzi ha improvvisato un monologo rap che ha mandphoto1ato in visibilio tutta la platea.

 

photo2  photo4  photo3   photo5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...