MUSICAL BOX

Il giorno 5 marzo 2015 le classi seconde si sono recati a Musical Box per un’uscita 100_0752didattica a scopo orientativo. Alcuni ragazzi, studenti del CSM college ci hanno divisi in gruppi a seconda del colore del pass che ci avevano consegnato, e così è iniziato il nostro percorso.

Il Basso elettrico

E ‘ stato presentato da due ragazzi che ci hanno raccontato che è stato inventato negli anni ’50 da Leo Fender, un suonatore di contrabb100_0763asso, che stanco di dover trasportare uno strumento troppo ingombrante e pesante, lo trasformò in una specie di chitarra, anche se, a differenza di essa, ha 4 corde in acciaio o in nichel.Il suo corpo è realizzato in legno massiccio, il manico ospita la tastiera che permette il passaggio delle corde Principalmente è utilizzata per suonare frequenze basse ed è usato per accompagnamento o per soste100_0764gno armonico della melodia. Viene utilizzato principalmente nella musica rock e pop. Come dimostrazione hanno eseguito un classico ritmo pop che noi abbiamo accompagnato con il battito delle mani.

La Chitarra

La chitarra è nata nel 12° secolo, anche se i primi ad idearla sono stati i Babilonesi è uno stru100_0754mento musicale a corde.Il suono è generato dalla vibrazione delle corde, che sono tese al di sopra del piano armonico che amplifica il suono.Viene suonato con i polpastrelli, con le unghie o con un plettro.

Le chitarre possono essere suddivise innanzitutto in due categorie, a seconda del modo in cui viene amplificato il suono delle corde in vibrazione:100_0757

  • Acustiche, con un corpo vuoto a formare la cassa armonica quando è principalmente prevista un’amplificazione che sfrutti le naturali proprietà della fisica del suono. Le chitarre acustiche hanno sei corde
  • elettriche con un corpo pieno e rigido, e manico rinforzato da un’anima (in genere d’acciaio ), poiché sono munite di corde metalliche;è necessario l’ausilio di un’amplificazione elettrica,il suono acustico di una chitarra elettrica a corpo pieno è molto debole e poco percepibile, data l’assenza di cassa di risonanza; è usata massicciamente nel blues, nel rock and roll, nel country, nel jazz, e nel metal.
  • La chitarra classica: La chitarra classica viene costruita con legni di diverso tipo per ogni parte del corpo. La tavola armonica(quella che contiene la buca) è in legno di abete(picea abies), cedro. Oggi le corde sono fatte principalmente di nylon, che conferisce al suono un timbro ovattato e dolce, o di materiali composti a base di carbonio o fibra di vetro con un timbro più nitido e brillante ed una maggiore tenuta di suono; raramente di budello.Gran parte del repertorio esistente per chitarra classica è scritto per strumento solista, per duo o, più raramente, per trio, quartetto od orchestra di chitarre. Molto ricco anche il repertorio cameristico, mentre è piuttosto raro il suo impiego in orchestra.
  • La chitarra a dodici corde (suono è molto intenso). Le due coppie da non confondersi con la chitarra multicorde a dodici corde singole), ha sei “coppie di corde” (sono montate a due a due, e le corde di ogni coppia sono molto vicine), e viene usata molto nel folk , nel rock and roll,  ma anche in tutti gli altri generi moderni, poiché il suo di corde più acute vengono accordate all’unisono. Si suona come una normalissima chitarra a sei corde (con la differenza che si premono due corde alla volta con un dito)

Flatpicking è semplicemente la tecnica di suonare la chitarra con l’utilizzo di una penna o anche plettro.

Fingerpicking è la tecnica che viene eseguita usando le punte delle dita o le unghie

La chitarra ritmica o chitarra d’accompagnamento specialmente nel rock, è la chitarra che si suona per accompagnare armonicamente e dare ritmo a un brano: in questo senso il suono non risalta in maniera particolare.

La chitarra solista è invece la chitarra che ha la funzione di sostituire, anziché accompagnare, la voce per la durata di una strofa (il cosiddetto assolo); potendo andare oltre l’estensione vocale viene utilizzata quindi per variarne e arricchirne la melodia.

Al termine lo studente ci ha deliziati con un assolo dei Pink Floyd

Il Sassofono

Il sassofono o semplicemente Sax, è uno strumento aerofono ad ancia semplice. E’ inserito nella famiglia dei legni, poiché, nonostante il corpo dello strumento sia normalmente di metallo (spesso di ottone, motivo per cui viene talvolta 100_0762impropriamente inserito tra gli ottoni), ha tra i suoi antenati il flauto ed il clarinetto da cui ha ereditato la struttura (il suo inventore l’ha creato partendo dalla forma del clarinetto basso) ma non il materiale. L’emissione del suono è provocata dalla vibrazione di un’ancia, ricavata da canna comune. Dotato di una voce potente e di grande proiezione di suono, il sassofono ha un vasto uso bandistico : per questo motivo fu quasi subito presente nelle prime formazioni jazz, un genere musicale di cui è diventato il simbolo.Il sassofono viene suonato in piedi o seduti (più spesso per i modelli più pesanti o in situazioni orchestrali), ed è sospeso al collo del musicista tramite un apposito nastro (detto collarino) agganciato al corpo dello strumento.Viene suonata una nota per volta. Negli strumenti ad ancia semplice (come i sassofoni), il suonatore comprime l’ancia tra il labbro inferiore  e la superficie piana del bocchino e soffia. Il getto d’aria così prodotto, oscillando dentro e fuori il canale delimitato dalla superficie dell’ancia e dalla cavità del bocchino, pone in vibrazione l’ancia stessa che funge così da emettitore del suono. Al termine il giovane sassofonista ci accompagnati con il brano famoso della Pantera Rosa.

La Batteria

E’ nata negli anni trenta, anche se i suoi componenti, che sono strumenti a percussione, sono stati ideati moltissimo tempo prima. E’ composta da tamburi e piatti.L’attuale batteria nasce da problemi di spazio; infatti in principio, lungo le strade di New 100_0767Orleans (Louisiana), c’erano enormi bande che suonavano per strada, in corteo, ed ogni elemento dell’attuale batteria era suonato da una singola persona, come nelle fanfare militari odierne. In seguito le esibizioni si spostarono dalle strade ai locali, ed era impossibile ospitare sul palco cinque/sei musicisti che si dedicassero alle percussioni; quindi si fuse la grancassa con il rullante militare. A questa batteria primordiale vennero in seguito aggiunti i piatti, allo scopo di creare un suono acuto che si contrapponesse al suono grave dei tamburi. In seguito ogni etnia presente in America diede il suo contributo, come i cinesi, che importarono i tom, 100_0765tamburi di diametro piccolo.I batteristi solitamente suonano con le bacchette, ma possono usare anche strumenti diversi come le spazzole, le mani, i rod (bacchette composte da fasci di legno) e i mallet (battenti).  Sono realizzate principalmente in legno di hickory, ma ne esistono modelli in carbonio ed in plastica.Le batterie elettroniche sono costituite da pad in gomma, contenenti sensori elettronici  che, quando colpiti, inviano un impulso ad un processore elettronico che mediante un sintetizzatore, riproduce il suono degli strumenti a percussione che diventa udibile tramite un amplificatore acustico o le cuffie.A questo punto ci ha fatto provare una batteria elettronica che ad ogni percussione produceva dei suoni stranissimi che potevano sembrare addirittura delle voci.

Pianoforte

E’ uno strumento musicale a corde percosse mediante martelletti azionati da una tastiera.La tastiera è composta da 88 tasti, 52 di colore bianco e 36 di colore nero. I tasti bianchi rappresentano le note: do, re, mi, fa, sol, la, si. I tasti neri, invece, indi100_0771viduano le alterazioni (note bemolli e quelle diesis).

Il pianoforte è costituito da sei parti:

  • la cassa, la tavola armonica, generalmente in legno, principalmente abete e pioppo.
  • la struttura portante e il rivestimento esterno;
  • la tastiera;
  • la meccanica;
  • la cordiera;100_0770
  • i pedali.Si distinguono i seguenti tipi di pedale:
  • risonanza o forte (normalmente a destra) azionando il pedale, le corde continuano a vibrare finché il suono non si spegne naturalmente.
  • una corda(1 C) o piano(normalmente a sinistra) L’effetto è quello di produrre un suono più flebile, ovattato e intimo, adatto a creare particolari atmosfere sonore
  • sordina (al centro) Il suono così ottenuto è piuttosto attutito.

Esistono diversi tipi di pianoforte: orizzontale, verticale,pianola, digitale, elettrico.

Siamo passati quindi all’Organo Hammond è un organo elettrico. Nonostante esso 100_0772fosse in origine destinato alle chiese in alternativa ai più costosi organi a canne, trovò largo utilizzo nel jazz,blues, musica gospel e, in misura inizialmente minore ma poi sempre crescente, per il rock e il pop. E’ uno strumento a due tastiere più pedaliera  il cui sistema di generazione del suono, interamente elettromagnetico, rappresentava un grosso vantaggio rispetto agli organi pneumatici tradizionali dell’epoca.

 

Sala di registrazione

Ed eccoci finalmente qui, la sala di registrazione uno spazio progettato per l’acquisizione, mixaggio ed editing del suono. In uno studio di registrazione è possibile registrare band musicali, artisti solisti, show radiofonici, suoni per colonne sonore, spot pubblicitari. La sala oltre ad essere isolata, può essere rivestita di materiali che ne modificano la risposta acustica favorendo o eliminando le riflessioni del suono all’interno. E’ l’ambiente, dove si trovano il mixer, i monitor,ed altri processori di segnale tra cui registratori multitraccia, multieffetto, qui il fonico modifica e miscela i segnali audio.


100_0778

E qui su una base musicale già registrata abbiamo creato il nostro disco rap con le voci di ognuno di noi e che vi faremo ascoltare alla nostra radio.

Musica improvvisata

Un gruppo di studenti ci ha fatto ascoltare un brano del 1927, del genere jazz. In questo gruppo c’era una voce femminile che cantava, accompagnata dal basso, dalla chitarra elettrica, acustica e dalla batteria.

100_0773

Anno scolastico 2015/2016

Anche quest’anno eccoci qui per una nuova, entusiasmante esperienza a Musical Box

Mercoledì 20 Aprile io e la mia classe abbiamo svolto l’uscita didattica al negozio Musical Box. Quando siamo arrivati ci hanno diviso in gruppi da 7-8 persone e ci hanno dato un cartellino per capire in quale gruppo eravamo. Io ero nel gruppo rosso e la guida del mio gruppo era Giordy, un ragazzo giovane e simpatico che assomigliava a Bob Marley . Dopo abbiamo iniziato ad esplorare il negozio. Per prima cosa abbiamo visto la batteria. La batteria è l’unione di quattro strumenti musicali: tamburi, grancassa, charleston e piatti. I batteristi ci hanno detto che la batteria prima non esisteva: infatti ogni persona suonava un solo strumento: un tamburo, una grancassa, un charleston e un piatto, mentre con la batteria una sola persona può suonarne quattro assieme. Poi noi abbiamo provato a suonare We will rock you, prima con gli strumenti della batteria separati e infine sia con gli strumenti della batteria sia con i suoi componenti divisi. Dopo esserci con la batteria siamo passati alle chitarre. I due chitarristi avevano una chitarra elettrica e una chitarra acustica. Abbiamo sentito la differenza tra le due e poi ci hanno spiegato le caratteristiche delle chitarre. La chitarra acustica dentro è vuota e può essere collegata ad un amplificatore, ma non necessariamente; a differenza della chitarra elettrica che deve essere per forza collegata ad un amplificatore. I due chitarristi ci hanno fatto provare le due chitarre suonando una nota facile. Poi siamo passati in una stanza dove si cantava.  Una ragazza cantava in rima mentre il ragazzo era un rap. I due cantanti ci hanno fatto sentire un esempio di canzone scritta da loro, poi abbiamo provato a costruirne una noi sulla base di una serie di note che hanno inventato loro. Io, Andrea, Stefano e Pietro abbiamo fatto la parte rap, mentre Roberto, Nemanja e Riccardo la parte cantata normalmente. Non avrei mai pensato di aver fatto parte di un gruppo rap in quella occasione, perché credevo che in quel negozio si suonava ma non si cantava. Dopo siamo passati alla musica su Ipad: al posto di suonare uno strumento musicale si suona qualsiasi strumento su un Ipad o Tablet. Sull’Ipad che ho utilizzato c’era il programma con il basso. Dopo una breve spiegazione e prova di come si usa l’applicazione abbiamo provato a suonare. Anche se non è uscito un gran lavoro, io mi sono divertito molto a suonare sull’Ipad. I maestri ci hanno detto che l’applicazione si chiama Garage Band che si può istallare sui nostri Tablet o Ipad. Dopo siamo passati alle tastiere e al sassofono; i tre professori ci hanno detto che questi due strumenti si possono usare in tanti tipi di canzoni. I professori ci hanno suonato una canzone ma nessuno di noi la conosceva. Il sassofonista ci ha detto che il sassofono deve suonare una nota più alta rispetto alle tastiere perché verrebbe troppo bassa se entrambi suonassero la stessa nota. Infine siamo passati al basso: assomiglia molto ad una chitarra elettrica perché anche questo va collegato ad un amplificatore, ed hanno una struttura molto simile. I musicisti ci hanno suonato una canzone cantandola e noi tenevamo il ritmo con le mani. Dopo abbiamo provato a suonare una nota muovendo indice e medio sulla stessa corda come se si stesse camminando. I due bassisti erano “nemici” delle chitarre, infatti quando hanno chiesto ad un altro gruppo che strumento era, ed il gruppo ha risposto “la chitarra” loro si sono arrabbiati. Dopo siamo usciti e, dopo aver scattato una foto tutti assieme e fatto merenda, siamo tornati a scuola.
Per me è stata una bella gita perché abbiamo imparato molte cose nuove sulla musica come che si può suonare su Ipad. La nostra guida e i maestri erano simpatici e non ci hanno annoiato con le spiegazioni. Il negozio è molto ricco di strumenti: trovi chitarre da forme insolite appese sulle pareti del negozio, molte batterie ( da quelle piccole a quelle grandi ), tastiere con varie ottave…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...